Podcast RAI Radio3

La nostra scuola ha avuto l’onore di poter partecipare all’ambizioso progetto i RAI Radio3, cioè alla realizzazione di un podcast totalmente affidato a tre scuole secondarie di secondo grado, il liceo ‚Torricelli‘ di Bolzano, l’Istituto tecnico economico di Ortisei e la nostra scuola, ognuna in rappresentanza della propria direzione scolastica, italiana, ladina e tedesca.

Il progetto è partito a metà novembre e si concluderà definitivamente a fine maggio.

Il podcast, che ha come tematica quella del plurilinguismo nella provincia di Bolzano e il rapporto che hanno i giovani con le lingue, sarà pubblicato entro la metà di giugno sulla piattaforma nazionale RAI PPLAY SOUND e presentato nelle trasmissioni di RAI Radio3 e RAI Radio Alto Adige.

Ogni scuola ha trovato un modo diverso e originale per esprimere al meglio il proprio pensiero.

I nostri podcaster in erba, coordinati dalla Prof.ssa Cristina Corbetta, hanno scelto di parlare di tradizioni locali vissute dalla generazione Z.

Il gruppo di lavoro della nostra scuola è composto da 12 alunni e alunne di 7 classi diverse, dalla prima alla quinta.

Le alunne e gli alunni si sono incontrati 14 volte, durante le quali hanno imparato poco per volta al lavorare ad un podcast, occupandosi della raccolta delle idee, della scrittura della sceneggiatura – cosa non facile! – della realizzazione di una copertina, della registrazione degli effetti di sottofondo e della registrazione del testo.

Il duro lavoro di questi mesi è stato coronato dalla possibilità di registrare la versione finale presso gli studi della RAI di Bolzano il 12 aprile. È stata un’avventura super emozionante!

Desiré Kostner, Elisa Tarantino, Emma Knapp, Fatjona Qufaj, Simranpreet Kaur, Sofia Tulimieri, Jan Maria Demetz e Kevin Jubani si sono divertiti molto e hanno dato il meglio di sé durante la registrazione. Per qualcuno è stata quasi la realizzazione di un sogno o forse lo stimolo per continuare in questo percorso.

Al progetto ha partecipato con molto impegno anche Moritz Überbacher, mentre Luca Obwexer e Leonard Schrott hanno dato il loro contributo in occasione delle registrazioni di prova a scuola.

Il podcast è un potente strumento didattico, numerose sono le competenze e le abilità che entrano in gioco nella realizzazione di progetto di questo tipo, e in attesa di ascoltare il frutto del nostro lavoro, ci auguriamo che questa esperienza non finisca qui e che i nostri podcaster possano continuare con successo il loro percorso anche nei prossimi anni.

Grazie a tutti!